Privacy Policy

Sesso lesbico: sfatiamo alcuni miti

Il sesso lesbico ha da sempre fatto nascere molta curiosità andando a creare falsi miti

Andando a parlare di sesso lesbico è opportuno tenere presente che si va a parlare di una forma di amore molto spesso particolare perché ha sempre riscosso una grande curiosità quindi è normale che si creino delle credenze o comunque che vengano a crearsi delle leggende. Cominciamo col dire che le differenze con quello eterosessuale sono notevoli perché le pratiche sessuali che sottendono il tatto, gli sfregamenti, i baci ed anche la penetrazione naturalmente con l’ausilio di particolari strumenti, sex toys creati per non provocare danni o problemi durante l’uso.

Sesso lesbico: quali sono i miti da sfatare?

In primo luogo bisogna tenere presente che una coppia lesbica non può essere equiparrata ad una coppia eterosessuale non solo per le evidenti differenze per ciò che riguarda l’anatomia degli individui interessati. Proprio il rapporto tra donna e donna non di rado è assimilato a quello eterosessuale andando a cercare la figura del “maschio” e della “femmina” nel rapporto. Ciò è completamente sbagliato perché si va a parlare di un rapporto tra donna e donna con tutto ciò che questo comporta anche se è normale che una delle due può essere dominante, cosa che succede in tutti i rapporti umani. Non è vero inoltre che nelle coppie lesbiche i desideri delle due amanti sono più facili da essere intuiti poiché è necessario conoscersi per poter conoscere. Per concludere bisogna sfatare il mito del dildo o degli altri sex toys ovvero sebbene vengono adoperati durante le pratiche sessuali lesbiche non sono indispensabili per avere dei raporti completi.

Sesso lesbico: come sempre occhio alla sicurezza

Come per tutte le pratiche sessuali anche per l’amore lesbico deve essere messa la salute di tutte e due le persone quindi fare periodiche visite ginecologiche è un ottimo inizio.