Privacy Policy

Alla scoperta dell’Oasi delle Cesine

L’Oasi delle Cesine è un fantastico ecosistema nel Salento

L’Oasi delle Cesine è un insieme di ambienti naturali che vanno a formare una tra le zone più importanti sotto l’aspetto delle fauna e della flora. Questa località rappresenta l’ultima parte di una zona costiera paludosa che da Brindisi si sviluppava fino ad Otranto creando quindi una serie di opportunità dal punto di vista naturalistico. Questa zona è una delle poche in Italia ad essere formata da dune, bosco misto con macchia mediterranea, canali di bonifica e naturalmente l’area palustre mentre la sua superficie è di quasi quattrocento ettari.

La flora presente nell’Oasi delle Cesine

Questa area protetta è un eccezionale mosaico di specie naturali molto importante perché va ad offrire una biodiversità molto interessante. Troviamo quindi specie arboree molto interessanti come il pino d’Aleppo, il pino delle canarie, il pino domestico, il cipresso, il leccio e la quercia vallonea. Tra gli arbusti sono presenti la quercia spinosa, il mirto ed il lentisco. Sono inoltre presenti in grande quantità canneti in cannuccia di palude. Sono inoltre presenti varie specie di orchidee selvatiche molto belle.

La fauna presente nell’Oasi delle Cesine

Vi sono una serie di animali che popolano questa particolare area geografica dalle raganelle fino alle tartarughe comprese molte specie di uccelli come il falco di palude, le cinciallegre,  il falco cuculo, il germano reale e molti altri ancora. Tra i mammiferi bisogna registrare la presenza di donnole, volpi e le faine.

Come visitare le Oasi delle Cesine

Essendo una delle zone protette dal WWF è necessario recarsi nel sito ufficiale delle Cesine in modo da poter reperire tutte le informazioni che servono per poter affrontare una visita a questo bellissimo esempio di natura incontaminata. Il Salento non offre solo le Cesine ma anche splendide località limitrofe come Lecce con le sue bellissime opere d’arte.